Nasce lo Schema Europeo di Conformità RAEE
Dec 1, 2004
 Print this page

Braun, Electrolux, HP e Sony—quattro fra i principali produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche del mondo—hanno stabilito il primo schema paneuropeo di conformità del ritiro per i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).

Per gestire lo schema queste aziende hanno istituito la SRL ERP SAS con sede legale a Parigi, in Francia. Il progetto, attivo come Schema di Conformità RAEE ERP, è in fase di sviluppo dal dicembre del 2003 e rappresenta la risposta di queste grandi aziende alla Direttiva europea RAEE che entrerà in vigore in tutto il continente europeo nella seconda metà del 2005.
«Il nostro obiettivo è di creare lo schema di conformità del ritiro RAEE economicamente più conveniente e di stimolare la concorrenza fra i sistemi di ritiro dei RAEE in tutti i paesi dell’Unione Europea», afferma Hans Korfmacher, nominato presidente della società ERP.

La ERP affiderà in outsourcing ad almeno due appaltatori generali sia le attività operative (inclusi il riciclaggio e la logistica) sia i compiti amministrativi per la gestione delle attività operative. Lo schema di conformità RAEE è rivolto alle attività con sede in Austria, Francia, Germania, Italia, Polonia, Spagna e Gran Bretagna e prevede la richiesta di tutte le autorizzazioni necessarie per implementare la normativa e le procedure in ogni singolo mercato. La società ha dichiarato di essere intenzionata a includere in futuro anche altri paesi.

Back to Breaking News