Comunicato sul mercato delle caldaie per uso domestico europeo
May 1, 2003
 Print this page

Tra una crescita economica stagnante e un basso poter di acquisto, la flessibilità nella definizione dei prezzi risulta essere il principale fattore di diversificazione competitiva nel mercato dinamico dell’Europa centrale e orientale circa le caldaie per uso domestico - ciÃ2 secondo la ricerca di Frost & Sullivan. Even eseguita in quei Paesi caratterizzati da una clientela più esperta, in particolare in Polonia e nella Repubblica Ceca. La ricerca dimostra che la domanda di caldaie economiche continua comodamente a superare le vendite di tipi alternativi di caldaie nella fascia dei prezzi più alti.

Secondo Frost & Sullivan, accumulando ricavi di 607.8 milioni di dollari americani (577.2 milioni di Euro), l’industria prevede per il 2009 ricavi di pressoché 800 milioni di dollari americani, equivalenti alla consegna di 1,43 milioni di unità nello stesso anno. La crescita sarà modesta all’inizio, data che solo pochi possono permettersi sistemi di riscaldamento centrali individuali tra la maggioranza della popolazione russa. La liberalizzazione dei prezzi energetici, prevista nel corso dei prossimi anni, aiuterà a stabilizzare tassi di crescita favorevoli.

Back to Breaking News