Home
Global Supplier Directory
APPLIANCE Engineer
Supplier Solutions
APPLIANCE Line
Whitepaper Library
Calendar of Events
Association Locator
Contents Pages
Market Research
Subscription Center


 
Daily News

Haier investe nella localizzazione per i mercati di Europa e Stati Uniti
Oct 1, 2005
 Printable format
 Email this Article
 Search

Reuters ha reso noto che Qingdao Haier Refrigerator Co. Ltd. investirà 810 milioni di yuan (circa 82,9 milioni di euro) in nuovi progetti, di cui uno - il più importante - prevede l'investimento di 160 milioni di yuan (circa 16,4 milioni di euro) per la creazione di centri incaricati di localizzare gli elettrodomestici Haier per i mercati degli Stati Uniti e dell'Europa. Haier investirà inoltre 150 milioni di yuan (circa 15,4 milioni di euro) per riprogettare i propri prodotti sulla base dello standard WEEE vigente in Europa.

Alla Domotechnica di Colonia va in scena il Design
Durante la Fiera Domotechnica 2006 in programma a Colonia, Germania, dal 13 al 16 febbraio prossimo, Koelnmesse e il Consiglio Tedesco per il Design organizzeranno una rassegna speciale dedicata al design dal titolo "E-Selection At Domotechnica".

E-Selection offrirà ai partecipanti una piattaforma per informarsi sulle più recenti tendenze del settore e sugli esempi di best practice. I tre settori espositivi tematici di E-Selection — Living, Cooking e Wellness — esporranno e promuoveranno i prodotti che interpretano meglio le tendenze del design. La selezione dei prodotti sarà affidata ad una giuria specializzata indipendente composta da un designer industriale, un giornalista, un operatore commerciale e un esperto di tendenze. La selezione operata dai membri della giuria si baserà su criteri quali la capacità innovativa, il potenziale di tendenza, il concetto del design, la funzionalità/valore utile, la qualità tecnica, la compatibilità/sostenibilità ambientale e l'idea del suo complesso.

Candy si espande nella Repubblica Ceca e in Russia
Il gruppo italiano Candy ha quasi raddoppiato la capacità del suo stabilimento del freddo a Podbořany, nella Repubblica Ceca, per rafforzare la sua presenza nei mercati dell'Europa Centrale e dell'Est. E' stata infatti inaugurata una nuova unità di 23.000 metri quadrati che consentirà di portare la capacità produttiva annuale oltre gli 800.000 pezzi. Una parte della nuova unità sarà destinata alla produzione di componenti, mentre l'area restante verrà impiegata per il magazzinaggio dei prodotti finiti pronti per la spedizione. Secondo Candy, questo incremento della capacità produttiva conferma la strategia del gruppo mirata all'aumento dei volumi, delle quote di mercato e del fatturato. Nei primi otto mesi del 2005, il gruppo ha fatto registrare un incremento del 6% nel fatturato e uno dell'8,5% nei volumi rispetto al 2004.

Candy ha inoltre acquisito la società russa Vesta. Con questo investimento di 15 milioni di euro, Candy si è assicurata il marchio di lavatrici Vzyatka e uno stabilimento a Kirov, nella regione nordoccidentale della Russia europea.

«Questa acquisizione garantirà alle aziende del nostro gruppo l'accesso a tutti i segmenti del mercato russo dei piccoli e grandi elettrodomestici», ha dichiarato il presidente del gruppo Candy Aldo Fumagalli.
Candy intende rinnovare lo stabilimento Vesta per portare la capacità produttiva a 250.000 lavatrici all'anno, inclusi i modelli più avanzati del marchio Vzyatka. Secondo il presidente di Vesta Sergei Savchuk, l'obiettivo più importante per lo stabilimento sarà la riconferma dei contratti con le aziende russe produttrici di parti di lavatrici. (RIA Novosti, MosNews)

Nuovo responsabile Wal-Mart per la Germania
David Wild è stato nominato presidente e amministratore delegato di Wal-Mart Germany. Succede a Kay Hafner, che dopo 4 anni di lavoro con l'azienda ha rassegnato le dimissioni per dedicarsi ad un'altra attività. John Menzer, presidente e CEO di Wal-Mart International, ha descritto Wild definendolo un esperto del retail europeo. «In Germania siamo in continua crescita, e ci impegneremo a portare avanti e ad accelerare questo sviluppo», ha dichiarato Menzer. Ha poi aggiunto che molti degli 88 punti vendita dell'azienda in Germania sono stati ristrutturati e rimodernati, e che le indagini di mercato hanno rilevato livelli di soddisfazione dei clienti maggiori rispetto al passato.

Nuovo stabilimento in Polonia per LG.Philips LCD
La joint-venture LG.Philips LCD (Seul, Corea del Sud), leader mondiale nel settore dei display LCD con tecnologia TFT, ha annunciato l'apertura di uno stabilimento a Wroclaw, nel sud della Polonia, per soddisfare la crescente domanda nel mercato europeo dei televisori LCD a schermo piatto. Lo stabilimento produttivo modulare "back-end" sarà il primo di questo genere in Europa. Grazie a investimenti per 429 milioni di euro fino al 2011, lo stabilimento raggiungerà una capacità produttiva annuale di 11 milioni di pezzi. La produzione di massa avrà inizio nel primo semestre del 2007, quando sarà completata la costruzione della prima linea modulare. Per il nuovo impianto si prevede una capacità produttiva annuale di 3 milioni di unità.

+ 3,3% per le vendite del gruppo SEB nel primo semestre
Il gruppo francese SEB ha fatto registrare nel primo semestre dell'anno un incremento delle vendite con punte del 3,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Per l'azienda questo miglioramento è da attribuirsi alla strategia di acquisizione perseguita dal gruppo. Il margine operativo invece resta stabile a 67 milioni di euro.

«L'ambiente economico dall'andamento irregolare e generalmente poco stabile degli ultimi due anni, e le modifiche strutturali implementate nella nostra azienda sostengono la strategia del nostro gruppo che punta all'espansione globale e si basa su acquisizioni mirate e un costante adattamento. L'attuazione di questi tre obiettivi ci consentirà di consolidare le nostre posizioni sul mercato ottimizzando la performance del gruppo nel lungo periodo», ha dichiarato Thierry de La Tour d’Artaise, presidente e CEO dell'azienda.

L'utile delle attività ordinarie al lordo delle spese finanziarie nette ha fatto registrare un aumento del 35%, raggiungendo i 51 milioni di euro. Sono state inoltre adottate misure per aumentare la competitività a livello di produzione. L'utile netto è stato pari a 24 milioni di euro. Dopo le acquisizioni del primo semestre, il debito netto al 30 giugno 2005 si è attestato a 440 milioni di euro. Secondo il gruppo SEB, il rapporto debt-to-equity a 0,6 conferma la buona salute della struttura finanziaria dell'azienda.

La taiwanese Sampo entrerà nel mercato europeo
La taiwanese Sampo Corporation ha concluso con Quanta Computer Inc., un'azienda produttrice di tecnologia informatica con sede a Taiwan, un accordo di produzione che consentirà a Sampo di accedere al mercato europeo. In base agli accordi, lo stabilimento Quanta con sede in Ungheria inizierà a produrre televisori LCD e al plasma con il marchio G-Hans Sampo all'inizio del 2006. E' prevista inoltre l'installazione di una nuova linea di produzione presso lo stabilimento ungherese, con una capacità produttiva annuale che raggiungerà i 60.000 apparecchi TV.

Sampo ha dichiarato che grazie all'accordo con Quanta, l'azienda riuscirà ad ottenere un risparmio del 14% sui dazi di importazione. Per l'anno prossimo la società prevede di vendere sul mercato europeo 60.000 televisori LCD G-Hans Sampo a schermo piatto. (China Economic News Service)

In Turchia produzione in calo mentre aumentano le esportazioni
L’Associazione Produttori Turchi Beni Durevoli ha reso noto che la produzione di beni durevoli in Turchia ha fatto registrare un calo dello 0,91% nei primi sette mesi del 2005 a fronte di un aumento delle esportazioni di beni durevoli del 5,3%. I dati pubblicati sul giornale Turkish Daily News evidenziano un calo per il periodo gennaio-luglio nella produzione di beni durevoli, passata dai 6,7 milioni di unità del 2004 ai 6,65 milioni di pezzi del 2005. Le esportazioni hanno ammontato a 4128 milioni di pezzi nel 2004 e a 4347 milioni di unità nel 2005. I prodotti esportati hanno incluso 2233 milioni di frigoriferi, 1344 milioni di lavatrici e 186.160 lavastoviglie.

Gorenje annuncia un aumento dei ricavi
Nella prima metà del 2005, le vendite del gruppo slovacco Gorenje hanno generato ricavi per 475 milioni di euro, con un incremento del 15% rispetto allo stesso periodo del 2004. L'utile netto del gruppo non ha tuttavia registrato alcuna variazione rispetto all'anno scorso, attestandosi a 7,51 milioni di euro.

Anche se l'utile semestrale costituisce solo il 40% dei ricavi pianificati per quest'anno, l'azienda si è dichiarata soddisfatta dei risultati conseguiti considerate le condizioni dei principali mercati in cui opera. Gorenje ha ribadito che il gruppo si trova a dover fronteggiare gli stessi ostacoli dell'anno scorso, fra cui la scarsa crescita economica nella maggior parte dei mercati principali dell'azienda, la ridotta fiducia dei consumatori, la debolezza del dollaro statunitense e il costo elevato delle materie prime. (Slovenia Business Week)

Conferito il Fashion Award Electrolux
Electrolux ha assegnato il primo Fashion Award a Pauw, un apprezzato marchio olandese di abbigliamento e design, in occasione della 100a edizione del Salone del Prêt-à-Porter di Parigi. Al secondo e terzo posto si sono classificati i marchi Marc Cain e Jean Paul Knott Homme. La giuria internazionale era composta da professionisti del mondo della moda e da esperti VIP Electrolux, il colosso produttore di elettrodomestici con sede a Stoccolma, in Svezia. Il marchio Pauw è stato scelto dalla giuria perché ritenuto quello che meglio interpretava i valori Electrolux per il design: intuitività, semplicità, purezza, rassicurazione, umanizzazione e libertà. I valori Electrolux per il design sono stati ricavati da un'ampia indagine sui consumatori non ancora conclusa che ha interessato migliaia di famiglie in tutta Europa.

Il premio è stato consegnato da Johan Bygge, CEO di Electrolux Major Appliances Europe and Asia Pacific. Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato il marchio vincitore Pauw, gli altri vincitori Jean Paul Knott Homme e Marc Cain, e altri marchi partecipanti tra cui Pablo, Rene Dhery, Another Woman, PSSY e La Petite Française. La giuria ha selezionato un candidato in ciascuno degli otto settori di tendenza in cui era suddiviso il Salone. Durante l'evento tutti gli otto partecipanti sono stati presentati al pubblico in un breve filmato, dopo il quale è stato annunciato il vincitore del primo Electrolux Fashion Award. Il premio consiste nella produzione del catalogo di una stagione con immagini che abbinino la collezione di abbigliamento con gli elettrodomestici Electrolux.

E' la prima volta che un produttore di elettrodomestici assegna un premio per la moda al Salone del Prêt-à-Porter di Parigi.

Ottimi risultati per Miele
Il colosso tedesco Miele ha fatto registrare vendite per 2,26 miliardi di euro nel corso dell'esercizio 2004/2005, con un incremento del fatturato del 5,2%. Nel rendiconto relativo al periodo precedente le vendite avevano ammontato a 2,15 miliardi di dollari. Secondo Miele, l'incremento è stato ottenuto malgrado l'agguerrita concorrenza internazionale e un calo generale nella domanda di elettrodomestici sia in Germania che in altri paesi dell'Europa occidentale.

Il consigliere di amministrazione Horst Schübel, responsabile del settore finanza e controllo Miele, ha dichiarato che «l'incremento delle vendite sia in Germania che all'estero è dovuto a prodotti innovativi mirati a soddisfare le esigenze dei clienti, oltre a numerosi miglioramenti e a nuove gamme di modelli».

Schübel ha previsto un tasso di crescita simile anche per il prossimo esercizio. Grazie alla recente apertura di società di vendita a Dubai e in Corea, Miele è attualmente presente in cinque continenti con 36 consociate interamente controllate ed è rappresentata da numerosi importatori in 120 paesi. Secondo Miele, è proprio questa distribuzione geografica che rende il gruppo l'unico marchio di elettrodomestici di qualità veramente globale.

I tassi di crescita resi noti da Miele risultano ben al di sopra della media dell'industria degli elettrodomestici in molti paesi. In Germania invece l'industria degli elettrodomestici ha fatto registrare una performance molto debole, che si rispecchia in un calo delle vendite del 5%. In patria Miele ha comunque aumentato il fatturato dell'1,9%.

Fuori dalla Germania, le vendite sono aumentate passando a 1,56 miliardi di euro rispetto all'1,46 miliardi di euro dell'anno precedente, con un incremento del 6,8%. La quota principale delle vendite dell'azienda fuori dalla Germania è da attribuirsi ai Paesi Bassi, seguiti da Svizzera, Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Austria, Belgio, Australia e Italia.

Back to Daily News

 

Daily News

...........................................................

Jul 21, 2014: Electrolux Sees Continued Improvement in European, North American Major Appliance Markets

Jul 21, 2014: Briggs and Stratton Plans to Scale Back Snapper Brand and Close Georgia Plant

Jul 18, 2014: Whirlpool to Pay $1 Billion for Indesit

Jul 18, 2014: BSH North America CEO Traub Leaving, Michael Steinle Taking Over

Jul 18, 2014: Report: Indians Spent $150 Million for Water Purifiers

More Daily News>>

RSS Feeds
.........................................................
Appliance Industry
Market Research

...........................................................

March 2014: Market Research - 62nd Annual U.S. Appliance Industry Forecast
February 2014: Appliance Magazine Market Insight: December 2013
January 2014: Market Research - Appliance Historical Statistical Review: 1954-2012
January 2014: Appliance Magazine Market Insight: November 2013




 
Contact Us | About Us | Subscriptions | Advertising | Home
UBM Canon © 2014  

Please visit these other UBM Canon sites

UBM Canon Corporate | Design News | Test & Measurement World | Packaging Digest | EDN | Qmed | Pharmalive | Plastics Today | Powder Bulk Solids | Canon Trade Shows